Sequestrata piantagione di trenta piante di cannabis. La proprietaria del fondo agricolo ignara della trasformazione in piantagione da parte di ignoti coltivatori 

I Carabinieri della Stazione di Bronte, coadiuvati dai militari dello Squadrone Eliportato dei “Cacciatori di Sicilia” (che stavano battendo le zone rurali del brontese alla ricerca di latitanti e armi) hanno sequestrato in Contrada San Nicola, a confine con la provincia di Messina, trenta piante di cannabis in fase di maturazione per un peso di circa 15 Kg, che trasformate in marijuana per la vendita al dettaglio avrebbero potuto fruttare circa 10.000 euro. Gli ignoti coltivatori si erano appropriati indebitamente di un fondo agricolo di un’anziana donna del posto trasformandolo in una piantagione di canapa indiana.

Hashtags #Bronte #cannabis #in evidenza #piantagione canapa indiana #sequestro