Iniziativa dell’assessore Vadalà che chiede pure ai cittadini di donare un tablet agli studenti

«Usufruire gratuitamente dei locali della Biblioteca “Roberto Sava” per utilizzare il WIFI, effettuare ricerche-studio, avere accesso alla macchina fotocopiatrice se necessitasse, o anche semplicemente, se a casa propria dovesse mancare, avere un po’ di tranquillità per studiare». È l’iniziativa del Comune di Belpasso, promossa dall’assessore Fiorella Vadalà, rivolta agli studenti che, scrive l’assessore in un comunicato stampa, «hanno subito silenziosamente non solo le paure del mondo circostante colpito da una Pandemia, ma anche le logiche di una didattica a distanza, talvolta alternata alla presenza in classe, di certo pesante e a cui nessuno era pronto. Eppure sono loro che ci stanno dando la forza per andare avanti, i nostri figli, i nostri eroi contemporanei, le nostre ragioni di vita».

L’assessore Vadalà, lancia anche un appello ai cittadini: «Doniamo un tablet ai nostri studenti. La biblioteca ha un solo computer e immaginiamo che qualche studente possa aver bisogno di un dispositivo elettronico per collegarsi con la scuola per la DAD. Ebbene, se a casa abbiamo tablet che non utilizziamo doniamoli alla Biblioteca per permettere ai nostri ragazzi di seguire le lezioni a distanza». La biblioteca può accogliere 12 postazioni studio e per prenotare bisogna chiamare al numero 095/7051268. Allo stesso numero ci si potrà informare per l’eventuale donazione del tablet.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Belpasso #io studio in biblioteca #Ultime notizie