Immagine di Luigi Crispi

Intervento dei Vigili del Fuoco ad Adrano, per un camion ribaltato

Un risveglio imbiancato, dai tratti magici, quello che ha accolto questa mattina i tantissimi abitanti dei paesi ai piedi dell’Etna. Il territorio della provincia più colpito risulta essere quello di Calatabiano, Linguaglossa, Zafferana, Santa Venerina, Acireale, Mascali, Piedimonte Etneo, San Pietro Clarenza, Ragalna, Biancavilla, Santa Maria di Licodia. Particolarmente provate dalla caduta di neve anche i luoghi colpiti dal sisma dello scorso 26 dicembre.

Strade, tetti e balconi coperti da un manto bianco hanno suscitato in molti lo stupore di qualcosa a cui non si è abituati. Bambini per strada che si lanciano le palle da neve o che costruiscono pupazzi da neve in pieno centro storico rievocano certamente degli scenari rari alle nostre latitudini.  Già dalla serata di ieri, come annunciato anche dai bollettini meteo, la neve ha iniziato a cadere copiosa intorno ai 400 metri sul livello del mare. L’abbassamento delle temperature hanno poi contribuito alla formazione di ghiaccio sulle strade che hanno creato non pochi disagi per gli automobilisti. Alcuni di loro sono rimasti bloccati a causa della mancanza di catene a bordo. 

Intensa operatività anche per le squadre del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Catania che sono  state impegnate per intervenire su buona parte del territorio provinciale a causa di situazioni critiche e di pericolo causate dalle nevicate e dalle temperature particolarmente rigide delle ultime 24 ore. Dalla serata di ieri ad oggi, sono stati portati a termine oltre 30 interventi di soccorso per automobilisti in difficoltà o finiti fuori strada dopo aver perso il controllo del proprio veicolo, o coinvolti in incidenti stradali a causa del manto stradale ghiacciato o ricoperto di neve.

In nottata, i Vigili del Fuoco, hanno soccorso anche persone che non riuscivano ad uscire dalla propria abitazione a causa della neve. Su via Solicchiata ad Adrano, nei pressi dell’imbocco con la SS284, i pompieri del locale distaccamento sono stati chiamati ad intervenire per un incidente stradale autonomo di un autoarticolato che trasportava una gru e che si è ribaltato. Sulla Sp 80, arteria che a Biancavilla conduce dall’uscita della statale 284 verso il centro cittadino, un tir in panne a causa del ghiaccio sul manto stradale, ha mandato in tilt il traffico su quell’arteria. Disagi anche per gli automobilisti che questa mattina da Bronte hanno dovuto percorrere la Ss 284 in direzione Catania. L’arteria era in gran parte piena di neve e ghiaccio con mezzi in panne che ne rendevano difficoltosa la transitabilità.

In azione sul territorio anche diversi volontari delle locali associazioni di protezione civile che hanno cercato di fronteggiare la formazione del ghiaccio attraverso lo spargimento di sale sul manto stradale. Anche se al momento continua a nevicare su diversi paesi, stando a quanto riportato dalle previsioni meteo, la situazione dovrebbe migliorare già a partire dalle prossime ore, con una risalita della colonnina di mercurio che farà sciogliere ghiaccio e neve.

Foto di S.M. di Licodia: Luigi Crispi
Foto di Ragalna: Giovanni Pappalardo
Foto di Adrano: Gruppo Facebook 4 chiacchiere da Adrano

 

 

Hashtags #Adrano #Biancavilla #freddo #maltempo #neve #nevicate #Paternò #Ragalna #Santa Maria di Licodia #Ultime notizie