L’uomo è stato rintracciato in un Internet point del capoluogo dalla Polizia di Stato

Un cittadino maliano di 30 anni,  Bill Francis, è stato fermato dalla Squadra Mobile di Catania e dai colleghi del Commissariato di Polizia di Caltagirone per l’omicidio di una donna nigeriana di 26 anni, rinvenuta cadavere nel suo alloggio nel C.a.r.a. (Centro accoglienza richiedenti asilo) di Mineo. Si tratta del compagno della vittima. L’uomo è indiziato di omicidio volontario, con le aggravanti di avere agito per motivi abbietti o futili e con crudeltà. Francis è stato rinchiuso nel carcere catanese di Piazza Lanza. L’uomo, che vive nel Nord Italia, sarebbe andato a trovare la moglie ed i figli nel Cara ed avrebbe colpito la donna al culmine di una lite prima di darsi alla fuga. Il trentenne è stato individuato e bloccato in un Internet Point di Catania, dove voleva incassare una somma di danaro in contanti che gli avrebbe consentito di raggiungere il Nord Italia.

Alla Polizia non ha reso alcuna dichiarazione, limitandosi ad affermare di non essersi mai recato nel Cara di Mineo. Negli uffici della Mobile, gli agenti rilevavano graffi e abrasioni – compatibili con una colluttazione avuta con la vittima – . Espletate mirate attività da parte della Polizia scientifica finalizzate alla ricerca di eventuali tracce di sostanza ematica e/o tracce biologiche sia sull’uomo che sull’abbigliamento indossato, posto sotto sequestro.

Hashtags #26 anni #bill francis #Catania #compagno #donna #fermato #fermo #in evidenza #mineo #omicidio