Rinvenute a bordo del veicolo rubato diverse centraline elettroniche, chiavi modificate e attrezzi per lo scasso

I Carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato nella flagranza il 24enne catanese Domenico La Rosa e denunciato il fratello 20enne, poiché ritenuti responsabili del concorso in resistenza a pubblico ufficiale,  ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate. I due stavano girando a bordo di una Lancia Delta, poi risultata rubata a Catania il 15 settembre scorso, all’interno del parcheggio dell’ipermercato “Centro Sicilia”, quando una pattuglia dell’Arma, impegnata nella prevenzione e repressione dei reati predatori, ha imposto l’alt.

I due, invece di ottemperare all’ordine, sono fuggiti scatenando un concitato inseguimento terminato nei pressi dello svincolo con la S.P.54, dove i militari sono riusciti a  bloccare il mezzo. I Carabinieri, dopo aver posto in sicurezza gli occupanti,  hanno perquisito l’autovettura rinvenendo e sequestrando: 8 centraline elettroniche, vari attrezzi da scasso nonché delle chiavi modificate, tutto materiale comunemente utilizzato dai ladri per il furto delle auto. L’autovettura recuperata è stata restituita al legittimo proprietario,  mentre il ragazzo attenderà la direttissima agli arresti domiciliari.

 

Hashtags #arresto #carabinieri #in evidenza #Misterbianco