Chiuso un tratto della Catania-Paternò e della via Garibaldi di Misterbianco

Incendio infernale da stamattina a Misterbianco. Le fiamme, partite da un deposito vernici, si sono propagate in un vasto comprensorio fra la cittadina e Motta Sant’Anastasia, inghiottendo vegetazione, l’area naturalistica del Sieli e spingendosi a ridosso del centro di Misterbianco. Chiuso un tratto della statale 121 Catania Paternò, per le sterpaglie in fiamme ai bordi della strada. Sarebbero andate distrutte anche tre automobili. Chiusa anche la parte alta di via Garibaldi. Sul posto, insieme ai Vigili del fuoco e alle forze dell’ordine, anche la Protezione civile.

Scrive su Facebook l’assessore misterbianchese ai Lavori Pubblici Matteo Marchese:
IL PEGGIO E’ PASSATO! 
Mezzogiorno di fuoco e fiamme a Misterbianco! Fortunatamente nessun ferito, solo numerosi danni ad edifici di via Garibaldi alta, una macchina e una moto zona mps. Il fuoco si dirige verso i capannoni di contrada Tiriti. 
GRAZIE ai volontari della protezione civile e alle AQUILE impegnati da stamattina senza sosta, ai carabinieri presenti sin dal primo istante, ai vigili del fuoco senza pausa al nostro servizio, agli impiegati e alla polizia municipale con un fondamentale e prezioso supporto, a tutti i cittadini di Misterbianco stretti tra loro, uno accanto all’altro, impauriti ma determinati nello spegnere le fiamme e nello stare accanto ai più piccoli, ai più grandi. Oggi in un momento cosi difficile ho visto la grandiosità della nostra comunità!!!

Fumo ben visibile sulla statale 284

E oggi l’intera provincia di Catania è stata interessata da una decina di incendi gravi. Nel capoluogo fiamme nella zona Cibali, a San Giovanni La Rena, sulla statale 114 in direzione Siracusa;  in provincia incendi a San Giovanni La Punta, Valverde, San Gregorio e nel Parco dell’Etna in un’area compresa fra Adrano e Biancavilla.  La Prefettura ha diramato una nota: In relazione ai numerosi incendi che si sono propagati nelle ultime ore nel territorio della provincia, il Prefetto Silvana Riccio ha convocato il Centro Coordinamento Soccorsi presso la sala operativa della Prefettura. Al Centro Coordinamento Soccorsi sono presenti i vertici delle Forze dell’Ordine, il Comandante dei Vigili del Fuoco. i rappresentanti della Città Metropolitana di Catania, della Polizia Stradale, dell’A.N.A.S., del Dipartimento Regionale della Protezione Civile e dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste al fine di coordinare gli interventi necessari per fronteggiare gli incendi che stanno interessando l’intera provincia. Il centro Coordinamento Soccorsi rimarrà in funzione fino a cessate esigenze.

VIDEO DI ROSARIO CATANIA. IMMAGINI DI VALVERDE, FICARAZZI E SAN GREGORIO

Hashtags #Catania #fuoco #in evidenza #incendio #Misterbianco #Paternò #statale 121 #vasto #Vigili del Fuoco