L’attività commerciale ubicata nella zona commerciale di Misterbianco, la merce cinese era uguale ai modelli dell’Adidas

Un cittadino Italiano è stato denunciato dalla Guardia di Finanza di Catania per contraffazione di oltre cinquemila calzature. L’attività commerciale esponeva i soli “campioni” delle calzature che erano custodite nel seminterrato, in oltre 100 scatoloni, pronte per essere vendute all’ingrosso ai commercianti ambulanti della provincia etnea. La cifra delle merci sequestrate avrebbe fruttato all’impresa un guadagno di cinquantamila euro.
I Finanzieri, attraverso vari controlli al negozio, ubicato nella zona commerciale di Misterbianco, hanno scoperto l’ampio deposito, nella disponibilità dell’impresa, dove era stoccata la quasi totalità della merce illegale.

La merce di origine cinese, uguale ai modelli Adidas, mascherata dal logo “ibrido”, non registrato che attraverso l’asportazione di due parti in tessuto riproduceva fedelmente le calzature della famosa casa di abbigliamento sportivo. L’intervento, eseguito dalle Fiamme Gialle del Gruppo di Catania, si inserisce nel dispositivo dei servizi rivolti a contrastare la filiera del falso.
Al termine delle operazioni, il titolare dell’attività commerciale è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Catania per il reato di commercio di prodotti con segni contraffatti.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #adidas #Guardia di Finanza #illegali #in evidenza #merce contraffatta #Misterbianco #news #scarpe #taroccate