Verrà presentato domani presso la Biblioteca Comunale il libro “Le streghe di Lenzavacche”, finalista dello “Strega”

Verrà presentato domani, sabato 23 luglio 2016 alle 18,30, nel cortile esterno della Biblioteca Comunale di Motta Sant’Anastasia (al n. 48 di via Roma), il libro di Simona Lo IaconoLe streghe di Lenzavacche” (Edizioni e/o). La presentazione è a cura dell’assessorato comunale alla Cultura.
Porteranno i saluti dell’amministrazione il Sindaco Anastasio Carrà e l’assessore alla Cultura Tommaso Distefano; seguirà la lettura di brani dell’opera a cura di Eleonora Tricomi e Laura Uva del Centro terapeutico riabilitativo “Oasi Regina Pacis” di Motta; poi gli interventi di Ivana Zuccarello e Agata Caruso, del cantautore Carlo Festa e le domande del pubblico. La Marionettistica dei Fratelli Napoli di Catania metterà in scena un lavoro sulle streghe.

 

Il libro di Simona Lo Iacono (siracusana, magistrato del Tribunale di Catania e autrice di diversi romanzi) è stato inserito nella dozzina finalista del Premio (terza fra i giovani) “Strega 2016” che quest’anno ha celebrato la settantesima edizione.
“Streghe” di Lenzavacche venne chiamato nel 1600 in Sicilia un gruppo di mogli abbandonate, spose gravide, figlie reiette o semplicemente sfuggite a situazioni di emarginazione, che si riunirono in una casa ai margini dell’abitato e iniziarono a condividere una vera esperienza comunitaria e anche letteraria. Furono però fraintese, bollate come folli, viste come corruttrici e istigatrici del demonio.
Secoli dopo, durante il fascismo, una strana famiglia composta dal piccolo Felice, sua madre Rosalba e la nonna Tilde, rivendica una misteriosa discendenza da quelle streghe perseguitate. Assieme al giovane maestro Mancuso si batteranno contro l’oscurantismo fascista per far valere i diritti di Felice, bambino sfortunato e vivacissimo.

Hashtags #cultura #in evidenza #le streghe di lenzavacche #libri #libro #Motta Sant'Anastasia #simona lo iacono