Iidentificate dai militari due 27enni sulla provinciale 12 Motta-Sigonella

Servizio antiprostituzione dei Carabinieri della Stazione di Motta Sant’Anastasia, nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada provinciale 12 (Motta-Sigonella). I militari hanno passato al setaccio l’intera arteria, sulla quale da lungo tempo stazionano le prostitute, identificando una 27enne di origini romene, e che, dunque, per la nazionalità è da considerare dell’Unione Europea. Tuttavia sul suo capo pendeva già una espulsione dal territorio italiano con decreto del Prefetto di Messina. La donna, rientrata in Italia illegalmente, è stata denunciata all’Autorità Giudiz10iaria.

 

Identificata anche una coetanea bulgara, anche lei dell’U.E. con un precedente  un foglio di via obbligatorio, emesso dal questore di Catania, con divieto di ritorno nel comune di Motta Sant’Anastasia per la durata di anni tre, nonché di decreto di allontanamento dal territorio italiano.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #carabinieri #Motta Sant'Anastasia #prostituzione