Scattato il piano di controllo del territorio in ottemperanza delle disposizioni prefettizie

I Carabinieri della Stazione di Motta Sant’Anastasia hanno arrestato per furto aggravato di arance, inflagranza di reato, i catanesi Giovanni Trifiletti e Gaetano Vasta, rispettivamente di 37 e 23 anni. Con l’approssimarsi della maturazione dei frutti, invero, ricomincia purtroppo anche la stagione dei furti dei prodotti agrumicoli nella campagne e pertanto, in ottemperanza delle disposizioni prefettizie impartite in ambito provinciale, i Carabinieri hanno attivato uno specifico piano di controllo del territorio.

Nella notte di domenica scorsa infatti i militari, transitando per le campagne lungo la SS. 192, avevano notato a distanza una luce che, stante l’ora, mal si confaceva con il contesto rurale della zona. Avvicinatisi a luci spente all’interno di un agrumeto i militari sorprendevano due uomini tra i filari delle piante mentre, con l’ausilio di una lampada, stavano depredando gli alberi di una proprietà privata.

Immediatamente bloccati, i carabinieri verificavano che i due avevano già caricato su una Lancia Y ben 500 kg di arance dei quali, manco a dirlo, non sapevano dare spiegazione e, ragion per la quale, provvedevano ad ammanettarli. Gli arrestati sono stai posti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza per direttissima.

Hashtags #arresto #furto arance #Gaetano Vasta #Giovanni Trifiletti #Ultime notizie