L’uomo aveva ordinato canne da pesca per 600 euro con una falsa identità

Un 26enne di Motta Sant’Anastasia, autista di una società di trasporti del catanese, è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione di Motta Sant’Anastasia per creazione di falsa identità e truffa on line. L’uomo aveva architettato una sorta di “pacco napoletano” ai danni di un sito online specializzato nella vendita di articoli dedicati alla caccia ed alla pesca. Inventandosi una falsa identità informatica ha ordinato della merce per oltre 600 euro ed all’arrivo del pacco, che ha fatto passare per l’azienda per cui lavora (aveva fatto in modo che fosse recapitato in ditta e che lui in persona ne curasse la consegna all’immaginario cliente) si è appropriato della merce sostituendola con delle cianfrusaglie. Poi ha inviato indietro il plico come merce non consegnata per mancanza del destinatario.
La denuncia dei titolari del sito internet e le successive indagini dei Carabinieri hanno consentito l’identificazione del truffatore. I militari hanno accertato che per creare l’identità informatica aveva utilizzato la connessione wireless della sorella. La merce è stata recuperata in casa dell’uomo nel corso di una perquisizione domiciliare.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #canna da pesca #carabinieri #consegna #denuncia #falsa identità #in evidenza #Motta Sant'Anastasia #on line #pacco #truffa