All’interno del laboratorio accertate sporcizia dietro le attrezzature, sui quadri elettrici e sui pavimenti. Tracce di escrementi di topo sul pavimento

Nella giornata di ieri, in ottemperanza alle disposizioni del Questore, i poliziotti del Commissariato Borgo-Ognina, unitamente a personale dell’Asp del Distretto di Gravina, ha effettuato controlli per la tutela della salute pubblica. Particolare rilievo assume il controllo effettuato a Nicolosi presso il noto Bar “Vitale”. All’interno del locale laboratorio sono state accertate scarse condizioni igieniche-sanitarie, sporcizia e grasso incrostato dietro le attrezzature, sui quadri elettrici e sui pavimenti. Inoltre, sempre all’interno del laboratorio, sono stati rinvenuti rifiuti di varia natura, una zona chiusa adibita a deposito di spazzatura con diffusione di cattivo odore nel locale e, fatto molto grave, sono state rinvenute tracce di escrementi di topo sul pavimento che personale ASP ha provveduto a campionare al fine di sottoporle ad analisi chimica e microbiologica.

Ciò posto, in via d’urgenza, il bar è stato chiuso ai sensi dell’art. 8 D.lgs 507/99. Inoltre, in un congelatore sito all’interno del laboratorio sono stati rinvenuti alimenti surgelati all’origine e non segnalati come tali nell’apposito menù esposto al pubblico e, per tale motivo, il titolare è stato indagato in stato di libertà per il reato di frode in commercio previsto dall’art. 515 del c.p.; rinvenuta anche ricotta priva di tracciabilità opportunamente distrutta.
Al titolare e per i fatti sopra esposti, sono state irrogate sanzioni pari a 5.666 euro e, nello specifico, ai sensi dell’art. 2 D.lvo 190/2006 per mancanza di tracciabilità, dell’art. 6 c. 5 D.lvo 193/2007 per mancanza di pulizia, e ai sensi del reg. CEE 1169/2011per mancanza della tabella degli allergeni.

GALLERIA FOTOGRAFICA DELLA POLIZIA DI STATO
Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #bar vitale #chiuso #condizioni #escremento #igienico #in evidenza #Nicolosi #Polizia #sanitarie #scarse #topo