Sin dal mattino fedeli in chiesa per l’apertura della “cameretta”

Belpasso ha riabbracciato oggi santa Lucia, la sua patrona. Sin dalle 7.30 del mattino i fedeli hanno affollato la chiesa madre per il primo, emozionante abbraccio con lo storico simulacro della Santa Patrona e le reliquie all’apertura della cameretta. Ieri la seconda e partecipata serata di spettacolo regalata dalle spaccate dei carri dei quartieri Purgatorio, San Rocco e Borrello. Protagoniste le diverse tematiche trattate dai quartieri.

Il quartiere Purgatorio ha raccontato il percorso verso la distruzione che sta vivendo la terra a causa delle irresponsabili azioni degli uomini che stanno devastando il creato. Proposto un viaggio a ritroso nel tempo dai giorni nostri alla creazione. Il quartiere San Rocco ha, invece, affrontato il tema dell’accoglienza e della necessità di nuove politiche capaci di costruire ponti di pace che vadano oltre la diversità di razza, religione, culture. La santificazione dei Santi nella Gloria di Dio e quindi il percorso di Lucia nei luoghi in cui è maggiormente celebrata in Italia, quindi Belpasso, Siracusa, Venezia è stato invece il tema del quartiere Borrello.

Le celebrazioni cittadine sono organizzate da Comitato cittadino, Circolo S. Lucia V.M. e Fondazione “Carri di S. Lucia” con il patrocinio dell’amministrazione comunale e quest’anno anche dell’assessorato regionale all’Identità Siciliana e dell’Ars. Oggi è quindi la giornata delle tante celebrazioni eucaristiche nel giorno del martirio di santa Lucia e della trionfale uscita dello scrigno reliquiario e della statua della martire siracusana che, sull’argenteo fercolo, saranno portati in processione nel circuito cittadino toccando tutti i quartieri.

Il 14 dicembre è il giorno del tradizionale pontificale celebrato alle ore 10.30 da monsignor Salvatore Gristina, arcivescovo metropolita di Catania, che chiuderà l’anno santo, aperto l’anno scorso in occasione dell’inizio delle celebrazioni del 350° anniversario dell’eruzione dell’Etna del 1669. La giornata del 14 proseguirà nel pomeriggio con la processione che oltre al quartiere matrice prevede quest’anno l’ingresso anche nella parrocchia di Cristo Re, nel quartiere Purgatorio, da cui poi la processione si muoverà arrivando anche al cimitero. Il cammino di preghiera proseguirà occasionalmente quest’anno anche il 15 dicembre toccando vie dove il simulacro di S. Lucia non è mai arrivato. La Festa di S. Lucia che a Belpasso prepara alla celebrazione del santo Natale, si concluderà con le celebrazioni dell’ottava di venerdì 20.

Nel corso della mattinata odierna, a causa delle avverse condizioni meteo il fercolo di santa Lucia è rientrato in chiesa madre. Questo il comunicato diramato dal parroco, dall’amministrazione comunale, dal Comitato Cittadino e dal  Circolo Cittadino: «Viste le condizioni meteorologiche avverse, la processione con il Simulacro e le Reliquie di Santa Lucia sta rientrando in Chiesa Madre. Domani, sabato 14 dicembre, dopo il Solenne Pontificale delle ore 10:30, presieduto da S. E. Rev.ma Mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo Metropolita di Catania, il Simulacro e le Reliquie di Santa Lucia, verranno portati in processione sul Fercolo fino alla Chiesa di S. Antonio Abate. Si seguirà quindi tutto il programma del 13 dicembre. La processione prevista per il 14 dicembre, si svolgerà all’ottava, venerdì 20 dicembre».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Belpasso #festa santa lucia #Ultime notizie