L’onorevole Salvo Giuffrida: «L’ennesimo caso di malgoverno e pessima gestione delle strutture pubbliche»

E’ stata presentata ieri, dall’onorevole Salvo Giuffrida, un’interrogazione riguardo la mancata apertura dell’ospedale biancavillese “Maria Santissima Addolorata”, ancora in attesa di essere inaugurato e consegnato alla popolazione. Ecco il testo integrale dell’interrogazione:
«All’on. Presidente della Regione, all’on. Assessore regionale per la Salute premesso che: il recente servizio mandato in onda da Striscia la Notizia, sulla mancata riapertura dell’ospedale di Biancavilla, è soltanto la punta dell’iceberg di una sfilza di ritardi che da oltre un decennio bloccano la consegna alla cittadinanza di un presidio necessario per il territorio;
che i reiterati annunci di inaugurazione, risolti in un nulla di fatto, hanno dato in pasto all’opinione pubblica, l’ennesimo caso di malgoverno e pessima gestione delle strutture pubbliche, patrimonio della collettività, stigmatizzando l’ennesimo caso di spreco di denaro e incapacità gestionale;
Sottolineato che, al di là dell’intervento della testata giornalistica nazionale sul caso Biancavilla, da lunghi anni l’amministrazione si batte affinché venga consegnato l’ospedale in completa efficienza, offrendo ai pazienti quelle opportunità di cure e di soccorso in emergenza che mancano; che, come pure mostrato dalle riprese televisive, la struttura è stata completata, sia per quanto riguarda la parte strutturale e dei macchinari, che relativamente agli arredi; Per sapere quali siano i motivi che, ancora oggi, ostacolano l’apertura del nosocomio di Biancavilla; Quali iniziative urgenti intendano assumere le SS.LL. in indirizzo affinché l’ospedale venga consegnato ai cittadini».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #in evidenza #interrogazione parlamentare #onorevole #ospedale #salvo giuffrida