I fatti ieri sera in piazza del Popolo. I due sono in gravi condizioni dopo aver ricevuto diversi fendenti allo stomaco

Sfocia nel sangue una lite familiare avvenuta in piazza del Popolo a Palagonia. Un 41enne palagonese, Sebastiano Maggiore, dopo un diverbio con il padre ed il fratello ha sferrato una serie di coltellate nei confronti dei due congiunti provocando loro gravi ferite.
Maggiore aveva incontrato il padre ed il fratello in piazza. Dopo un breve colloquio, fra i tre gli animi si sono scaldati con Sebastiano Maggiore che ha iniziato a minacciare il genitore ad alta voce. Passato il momento di rabbia il 41enne si è inizialmente allontanato, ma è tornato sui suoi passi quasi subito e giunto davanti al padre ha estratto dalla tasca un coltello sferrandogli contro un fendente all’addome. L’altro figlio, nel tentativo di difenderlo, ha colpito il fratello con una sedia, ma questi, per niente fiaccato dai colpi ricevuti, ha accoltellato all’addome anche lui.

 

Sul posto, in pochi minuti, i Carabinieri e l’ambulanza del 118 che ha prestato i primi soccorsi ai due feriti. I militari hanno, invece, raggiunto e bloccato Sebastiano Maggiore che aveva tentato una vana fuga. In tasca i Carabinieri gli hanno trovato il coltello ancora sporco di sangue.
Il padre, 62enne, trasportato all’Ospedale di Militello in Val di Catania, è stato operato d’urgenza ed è  tuttora ricoverato in prognosi riservata. Il fratello, di 25 anni, trasportato in elicottero all’Ospedale Cannizzaro di Catania, è stato sottoposto ad intervento chirurgico all’addome. Anche lui è ricoverato in prognosi riservata. Il 41enne, ferito al volto, è stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone con l’accusa di tentato omicidio.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #accoltellamento #arresto #carabinieri #ferimento #feriti #in evidenza #palagonia