L’auto su cui viaggiava insieme ad altri due coetanei, braccata dai Carabinieri, sbatte contro una rotatoria

I Carabinieri della Compagnia di Paternò hanno arrestato il 18enne catanese Eduard Sparti, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Corte D’Appello di Catania. La scorsa notte, l’equipaggio di una “gazzella” del Nucleo Radiomobile, durante un servizio di controllo alla circolazione stradale in Corso del Popolo, ha imposto l’alt a tre individui a bordo di una Fiat Panda. Il conducente, anziché rispettare il segnale, ha accelerato la corsa dell’auto generando un concitato inseguimento conclusosi con la vettura andata a sbattere con il basamento in cemento di una rotatoria.

Subito identificati gli occupanti del mezzo, i militari hanno accertato che il 18enne era destinatario di una misura cautelare in carcere, poiché dal 1° dicembre scorso si era allontanato arbitrariamente dalla comunità “Airone” di San Giovanni La Punta, dove doveva rimanere su disposizione del Tribunale per aver commesso reati contro il patrimonio e la persona, avvenuti tra i comuni di Enna (16 maggio del 2016) e  Catania (12 aprile 2017). Il conducente della Fiat Panda, un catanese di 18 anni,  è stato denunciato  per guida senza patente. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato all’Istituto Penitenziario per Minorenni di Catania Bicocca.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #arresto #carabinieri #comunità #Eduard Sparti #fugge #in evidenza #inseguimento #Paternò