Denunciate 5 persone e segnalato un giovane all’autorità prefettizia

I Carabinieri della Compagnia di Paternò, eseguendo un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, hanno arrestato un 30enne paternese, in esecuzione di un ordine per l’espiazione di pena detentiva emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo, condannato dai giudici per furto aggravato commesso nel capoluogo etneo il 12 agosto 2016,  dovrà scontare un residuo pena equivalente a 15 giorni di reclusione ai domiciliari. Durante i controlli, è stato inoltre denunciato anche un 45enne del posto, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, perquisendogli l’abitazione, hanno rinvenuto e sequestrato: circa 20 grammi di marijuana, una bilancia elettronica di precisione, diverso materiale utilizzato per confezionamento della droga, nonché 620 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita.

I Carabinieri hanno denunciato tre paternesi di anni 67, 52 e 29, tutti sottoposti alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, poiché sorpresi dai Carabinieri a violare le prescrizioni imposte dalla misura preventiva (guida senza patente – ritirata al momento dell’irrogazione della misura – nonché inosservanza degli orari entro i quali i sorvegliati sono obbligati a permanerenella propria abitazione). Denunciata anche una donna di anni 79 del posto, per omessa denuncia di armi. I militari, nell’effettuare diversi controlli alle persone detentrici di armi, in casa della donna hanno rinvenuto e sequestrato una pistola appartenuta al marito, deceduto nel novembre 2017, per la quale non era stata presentata denuncia alle autorità. All’autorità prefettizia, è stato segnalato un 20enne di Paternò, poiché trovato in possesso di sei dosi di marijuana detenute per uso personale e controllate 45 persone, 33 veicoli, di cui 3 sottoposti a fermo amministrativo, ed elevate contravvenzioni al c.d.s. per oltre 8.000 euro.

 

Hashtags #arresto #controllo straordinario #denuciati #in evidenza #Paternò