Il sequestro in un terreno nei pressi della linea ferrata di Contrada Tre Case

Un miniarsenale è stato sequestrato nelle campagne di Paternò dai Carabinieri della locale Compagnia che hanno messo in campo gli uomini del Nucleo Operativo. Al termine di una breve ed intensa attività investigativa, ieri sera, in Contrada Tre Case, i militari hanno rinvenuto, sotterrate in un terreno abbandonato confinante con la linea della FCE:
– Una pistola semiautomatica calibro 7,65, con la matricola abrasa, completa di caricatore;
– Un fucile a canne mozze marca “Bernardelli”  calibro 12,  risultato rubato in una abitazione di Aci Catena il 28 luglio 2012.
– Una confezione di 27 cartucce calibro 7,65;
– Una busta contenente 6 cartucce calibro 12 marca “Caccia rc30”;
– n. 6 cartucce calibro 12 marca “Winchester”;
– n. 2 cartucce calibro 12 marca “Fiocchi”.
Gli investigatori ritengono che le armi rientrino nella disponibilità del clan Alleruzzo Assinnata che gravita nel territorio paternese.
Le armi, in buono stato di conservazione, nei prossimi giorni saranno inviate al R.I.S. di Messina per gli opportuni esami tecnico-balistici che potrebbero stabilirne l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi.

Hashtags #alleruzzo #armi #arsenale #assinnata #carabinieri #clan #cosca #in evidenza #mafia #mafiosa #Paternò #sequestro