Presenti il Direttore generale dell’Asp, Giuseppe Giammanco, ed il Presidente Lilt, Carlo Romano

Consegnato, questa mattina alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Catania un locale dell’Ospedale “Santissimo Salvatore” di Paternò, che verrà utilizzato dalla prestigiosa associazione (nata negli anni Venti del ‘900), per visite di indirizzo oncologico. Alla consegna ufficiale erano presenti il Direttore generale dell’Asp di Catania, Giuseppe Giammanco, ed il Presidente della Lilt di Catania,  Carlo Romano (già Direttore Sanitario dell’Azienda Sanitaria di Catania e Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Caltagirone).
La Lilt, come già avviene nella sede centrale presso l’ospedale “Garibaldi” di Nesima, Catania, predisporrà un programma di visite specialistiche di prevenzione oncologica che, in ausilio del servizio sanitario pubblico, contribuirà ad abbattere le lunghe liste d’attesa. Nelle prossime settimane si conosceranno le modalità organizzative.

E sempre ieri, a Sant’Alfio, il Presidente Romano e il sindaco del comune pedemontano, Giuseppe Maria Nicotra, hanno firmato una convenzione che consentirà a tutti i cittadini del piccolo centro etneo e a tutti i dipendenti comunali, di partecipare al programma di visite di prevenzione allestite dalla Lilt durante l’anno. Dopo la sigla, Romano ha illustrato la convenzione e ha parlato dell’attività della Lega tumori, finalizzata a diffondere la cultura della prevenzione basata su uno stile di vita sano e su un’alimentazione che ruoti attorno alla dieta mediterranea.
Questi due importanti atti giungono nel corso della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2016 della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, giunta quest’anno alla sua quindicesima edizione, che si concluderà domenica, a Catania, in piazza Giovanni Verga, dove i volontari Lilt allestiranno un banchetto informativo sulla prevenzione. Quanti si assoceranno riceveranno una bottiglia di olio extravergine di oliva ed un opuscolo con le indicazioni utili per uno stile di vita improntato sulla prevenzione, nonché la pubblicazione “Le ricette della salute” realizzata dallo chef Heinz Beck per la Lilt.

«Sono molto contento per queste due sigle giunte ieri e oggi a Sant’Alfio e Paternò – dichiara il Presidente provinciale Lilt Carlo Romano –, che consentiranno di promozionare ancor di più e in tutto il territorio della provincia il nostro messaggio basato sulla prevenzione. Contiamo, adesso, di estendere anche ad altri comuni le convenzioni e le visite di prevenzione a indirizzo oncologico.»

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #LILT #Paternò