Il comune si mobilita per far fronte alle difficoltà economiche legate al Coronavirus

Premesso che è obiettivo di questa Amministrazione Comunale approvare un programma straordinario d’intervento tendente a supportare, alla luce del perdurare e dell’evolversi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, le famiglie della città in forte difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria e lavorativa; Considerato che parecchie sono le famiglie della città che si rivolgono all’Amministrazione comunale, manifestando le difficoltà economiche incessanti che in questa emergenza epidemiologica riscontrano nell’affrontare la quotidianità vissuta all’interno delle proprie abitazioni e con i propri nuclei familiari; Che i nuclei familiari, per subentrate misure necessarie e urgenti di contrasto e contenimento della grave situazione, si vedono, nella maggior parte dei casi, impossibilitati a lavorare o ancor peggio sono rimasti senza lavoro e quindi senza sostegno economico;

Che pertanto tra le misure che questa Amministrazione intende adottare, in via d’urgenza per sostenere le famiglie della città di Paternò in forte difficoltà economica, in un periodo in cui si avverte la necessità di essere aiutati a causa della crisi sanitaria, economica ed occupazionale e si registra soprattutto una richiesta allarmante di aiuti, rientra sicuramente la volontà di provvedere ad un sostegno economico per i cittadini bisognosi, anche attraverso l’utilizzo delle somme di bilancio destinate all’Assistenza Economica;

Considerato che in vista della grave crisi, al fine di assicurare alle persone bisognose il necessario sostentamento, pare opportuno, nell’ottica degli obiettivi della solidarietà, provvedere ad un sostegno economico rivolto a nuclei familiari della comunità paternese, provvedendo alla fornitura di buoni spesa da assegnare ai nuclei familiari che ne hanno fatto richiesta; Che per quanto sopra espresso pare opportuno e necessario pertanto procedere all’acquisto di buoni spesa da assegnare alle famiglie in difficoltà secondo le somme disponibili nel corrente bilancio al capitolo 393000 “Assistenza Economica agli indigenti”; Dare mandato al Responsabile del II Settore “Servizi alla persona e P.I.”, di attivare tutte le procedure amministrative necessarie per il raggiungimento degli obiettivi di che trattasi;

La procedura per accedere agli aiuti deliberati dall’Amministrazione è la seguente: sono stati attivati tre numeri di telefono, ovvero lo 095-7970376, 3407961422 e 3208652987. Le chiamate sono gestite dai Servizi Sociali del Comune di Paternò e dagli assistenti sociali che si prenderanno carico delle situazioni familiari dei richiedenti gli aiuti, al fine di quantificare l’aiuto opportuno da elargire. I numeri saranno attivi a partire da lunedì 30 marzo 2020 dalle ore 9:00 alle 13:00. I buoni spesa annunciati, una volta stabiliti i dettagli con i Servizi Sociali del Comune di Paternò, saranno distribuiti da cinque associazioni di volontari (Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale Finanzieri, Misericordia Paternò, Unitalsi Paternò e Anpas) direttamente a domicilio, mantenendo il massimo riserbo e rispettando la privacy dei richiedenti.

Il sindaco di Paternò Nino Naso su Facebook ha annunciato ufficialmente l’iniziativa: “Io e la mia Amministrazione non restiamo sordi al grido di aiuto che numerosi concittadini ci fanno pervenire personalmente o qui sui social. E’ per questo che stamattina, in attesa che il Governo centrale faccia la sua parte, abbiamo deciso di deliberare i primi 10.000 euro di aiuti in buoni spesa che distribuiremo secondo le modalità che più tardi renderò note alla stampa e su Facebook. Restiamo uniti, non cediamo alle provocazioni e andiamo avanti con fermezza, lucidità ma anche tanta sensibilità verso chi ha più bisogno”.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #aiuti economici #nino naso #Paternò #Ultime notizie