Si chiede il pugno duro nei confronti di chi mette a repentaglio la salute

«Siamo profondamente preoccupati per i dati che riguardano la città di Paternò sul fronte dell’emergenza sanitaria. Una preoccupazione alimentata dal rischio concreto di subire una cosiddetta “terza ondata” che occorre scongiurare in ogni modo possibile». È quanto scrivono in una nota i gruppi di minoranza al Consiglio comunale di Paternò (Alleanza per Paternò, M5S, #DB, Forza Italia, Agire) a proposito dei contagi da Sars-Cov-2 in città.

«Serve insistere, incessantemente, sul mantenere in città comportamenti responsabili. Non è più tollerabile assistere ad atteggiamenti incoscienti che mettono a repentaglio la vita di tutti. Chiediamo un’inversione di rotta – proseguono i consiglieri di opposizione –. Controlli e pugno duro nei confronti di chi mette a repentaglio la salute dei nostri concittadini: all’amministrazione chiediamo l’avvio di una campagna di intervento e di sensibilizzazione forte e decisa». 

Proseguono i gruppi di minoranza consiliare. «Le ultime disposizioni regionali danno ai sindaci il potere d’intervento nei Comuni. Per questo chiediamo, con forza, di predisporre tutte le azioni possibili, che possano evitare assembramenti nelle piazze principali della città, sanzionando immediatamente chi non rispetta le regole. Chiediamo inoltre la possibilità di valutare ulteriori misure restrittive. La città sta piangendo troppe vittime, e finora le misure adottate non hanno invertito la curva dei contagi. Non servono più mezze misure o frasi di circostanza. Non c’è più tempo da perdere – chiudono Alleanza per Paternò, M5S, #DB, Forza Italia, Agire –». 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #coronavirus #covid 19 #minoranza consiliare #Paternò #sars-cov-2 #Ultime notizie