Le associazioni cittadine e le scuole paternesi daranno domani i “colori” al tronco ucciso fra via Bellia e via degli Studi

Dare una nuova vita a un tronco d’albero che la meschinità umana ha ucciso. È questo l’obiettivo dell’iniziativa in corso a Paternò allestita in occasione della “Giornata Mondiale Alheimer 2019”, dal Comune di Paternò, dall’associazione “Malati di Alzheimer”, dal Centro servizi volontariato etneo, da diverse associazioni e dagli istituti scolastici “Redi”, “Russo” e “Rapisardi”.

In pratica, con il contributo di tutti i soggetti coinvolti, si vuol trasformare il tronco di ficus avvelenato per mano di una persona rimasta ancora sconosciuta, in via Emanuele Bellia angolo via degli Studi, in una vera e proprio opera d’arte da collocare in un altro luogo di Paternò, e interrare in seguito una nuova pianta. Ieri è avvenuta la decorticazione e imprimitura con calce viva, del tronco; domani il programma prevede, per tutta la mattinata, la colorazione del legno accompagnata da diverse iniziative culturali.

Hashtags #albero avvelenato #Paternò #Ultime notizie #via bellia #via degli studi