Corto circuito alla base dell’ultimo incendio di auto. Tuttavia, otto su dieci recenti roghi di autoveicoli di probabile origine dolosa

Due auto in fiamme, le ennesime in pochissimo tempo, hanno allertato i Vigili del Fuoco e i Carabinieri la scorsa notte a Paternò. Ad essere interessate al rogo una Renault Twingo e una Fiat Punto, in sosta in via Scala Vecchia. Intorno alle tre una delle due auto ha preso fuoco, probabilmente a causa di un corto circuito, e poi le fiamme hanno investito l’altra posteggiata accanto. Il fenomeno delle auto in fiamme, in questo squarcio di tempo tra la fine dello scorso e l’inizio del nuovo anno, si è imposto all’attenzione degli inquirenti e dei pompieri per la frequenza: in venti giorni dieci incendi di autoveicoli, una media preoccupante nella quale si evince il dato del dolo otto volte su dieci. Quindi escludendo quest’ultimo caso gli altri incendi sarebbero di origine dolosa.

Sul posto la scorsa notte i Vigili del Fuoco del locale distaccamento hanno impiegato meno di un’ora per domare le fiamme, un intervento che ha visto anche la presenza dei Carabinieri della locale Compagnia impegnati all’avvio degli opportuni accertamenti. La Renault Twingo è andata quasi interamente distrutta, mentre la Fiat Punto ha subito danni all’abitacolo e alla parte anteriore. Non ci sono stati particolari disagi per i residenti, neanche danni rilevanti alle case limitrofe, solo fumo e un leggero annerimento della facciata dell’abitazione davanti alla quale erano parcheggiate le due vetture.

Hashtags #auto #carabinieri #corto circuito #fiamme #in evidenza #incendio #Paternò #scala vecchia #Vigili del Fuoco