Tragedia nel pomeriggio di domenica: due ragazzi scompaiono nelle acque del Simeto dopo un tuffo

Tragedia nel pomeriggio di ieri a Ponte Barca di Paternò. Due rumeni, residenti a Paternò, sono morti annegati dopo un tuffo nel fiume Simeto. Si tratta di Madalyn Lupoae, di 19 anni, e di Iulian Gherghel, di 27, i cui corpi sono stati ritrovati dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco in serata, dopo l’allarme per la loro sorte lanciato da un amico che era in loro compagnia, intorno alle 18.

 

Mentre pescavano dalla rive del fiume, i due hanno deciso di fare un bagno ristoratore che si è rivelato fatale. Dopo il tuffo, infatti, i due avrebbero accusato un malore, forse per una congestione, e sarebbero stato inghiottiti dalle acque. Sul posto, insieme ai sommozzatori, i Vigili del Fuoco di Paternò e un elicottero del 115, i Carabinieri della locale Compagnia, due ambulanze del 118. Il recupero dei corpi dei due giovani, è avvenuto qualche ora dopo.

Hashtags #annegamento #annegati #in evidenza #Paternò #Ponte Barca #Simeto #Vigili del Fuoco