Trentacinque presidenti di seggio su 47 convocati per chiarimenti. Il candidato giunto secondo chiede massima chiarezza

Confusione post-scrutinio a Paternò, Anthony Distefano, il candidato giunto secondo dietro al neosindaco Nino Naso, chiede chiarezza. Il leader di “Rialzati Paternò, in una nota, sottolinea che «le incongruenze rilevate nei verbali dal magistrato e presidente della commissione centrale sull’esito dello spoglio del voto, confermano le troppe anomalie emerse nella notte dello scrutinio. Una notte – prosegue Distefano –dominata dalla confusione e dalla libera interpretazione dei presidenti di seggio: non è un caso, infatti, che ben 35 di essi su 47 totali siano stati convocati per essere ascoltati. In molti casi, emerge addirittura un netto divario tra i votanti di una sezione ed i voti attribuiti alle liste ed ai singoli candidati. Siamo al limite della farsa. Chiediamo, con forza, che venga fatta luce. Che venga fatta chiarezza» Conclude Anthony Distefano: «In nome della democrazia, del rispetto dei tanti candidati che si sono spesi in questa tornata amministrativa ma, soprattutto, degli elettori e della verità».

Hashtags #2017 #amministrative #anthony distefano #comunali #Consiglio Comunale #elezioni #in evidenza #Paternò #primo cittadino #sindaco