Pochi euro dai distributori automatici, ma ingenti danni per l’istituzione

Un furto di pochi euro, nel corso della notte, agli erogatori di bibite e merende che si trovano all’interno della Biblioteca comunale di Paternò “Giovambattista Nicolosi”. Un danno sia economico, sia morale per la principale istituzione culturale della città. Lo denuncia stamattina in un post Facebook la stessa biblioteca, sulla propria Pagina ufficiale, pubblicando anche eloquenti foto. Questo il testo del post:

“Ennesimo scempio alla nostra Biblioteca un mare di danni perché per pochi spiccioli ma questi sono furti? Ennesima cattiveria verso l’istituzione, e le forze dell’ordine”.

Per entrare all’interno dei locali, i ladri, fra le due e mezza e le tre del mattino, hanno praticato un foro al portone d’ingresso in legno di via Leopardi, che si affaccia su piazza della Concordia, in pieno centro cittadino. Una volta dentro, superata una porta interna, hanno manomesso i distributori automatici del caffè, delle bibite e delle merende, arraffando il denaro contenuto, che è ancora da quantificare. Insomma, un danno enorme per un bottino che non sarà affatto sostanzioso, costituito in gran parte da monetine.

Il circuito d’allarme presente, formato da sensori, non è scattato. Bisognerà accertare se non abbia funzionato per un guasto, o se sia stato disattivato dai malviventi per evitare di essere colti sul fatto dalle forze dell’ordine. Nel tentativo di risalire ai ladri si cercheranno indizi utili delle immagini dei circuiti di videosorveglianza presenti in zona, che potrebbero avere immortalato gli autori. Sul furto di questa notte ai danni della biblioteca paternese, indagano i Carabinieri della Compagnia di piazza della Regione.

Hashtags #biblioteca comunale #devastazione #furto #gb nicolosi #Paternò #teppisti #Ultime notizie #vandali