L’uomo, dipendente di una impresa di rifiuti, sottraeva il materiale da riciclare lasciato davanti ai negozi

Un catanese di 45 anni è stato denunciato a Paternò dalla Polizia municipale per il furto di carta e cartone destinato alla raccolta differenziata da parte degli esercizi commerciali locali. Per lui l’accusa è di furto aggravato. Il 45enne è dipendente di una impresa che si occupa di rifiuti, la quale ha un contratto con quattro negozi di Paternò, per il ritiro di carta e cartone. Ma nelle ultime due settimane, l’uomo ha raccolto, e caricato sul mezzo della propria ditta, non solo la carta ed il cartone da smaltire  proveniente dai propri clienti, ma anche il materiale lasciato da altri negozianti la cui competenza è, invece, della Dusty che eroga il servizio rifiuti a Paternò. Gli addetti di questa impresa, con loro meraviglia, si sono accorti al momento del prelievo mattutino che i rifiuti erano assenti o molto scarsi, circostanza che ha innescato i sospetti.
Dopo la segnalazione e la verifica dell’effettivo calo del materiale ritirato, con danno anche economico per il Comune di Paternò poiché lo stesso viene pagato all’ente e incide sulla percentuale di raccolta differenziata, i Vigili urbani hanno avviato le indagini scoprendo dove finivano carta e cartone. L’impresa per cui il 45enne lavora sembrerebbe all’oscuro del fatto.

Hashtags #carta #cartone #denuncia #furto #in evidenza #Paternò