Gli studenti dell’indirizzo artistico dell’istituto presentano il restauro di alcuni oggetti sacri della chiesa madre

Gli allievi del liceo artistico, dell’istituto d’istruzione superiore “Mario Rapisardi” di Paternò, si sono cimentati nel restauro conservativo di alcuni oggetti sacri appartenenti alla chiesa di Santa Maria dell’Alto o più comunemente conosciuta come chiesa della matrice. Una conferenza stampa all’interno della scuola ha consentito di illustrare e osservare il risultato di questo lavoro di recupero. Ad incontrare la stampa, oltre gli studenti direttamente coinvolti nel progetto, i docenti: Chiara Romeo, Antonino Sinatra, Maria Rosa Squadrito e Giuseppe Scarvaglieri; il dirigente scolastico Egidio Pagano, il parroco della chiesa di Santa Maria dell’Alto, padre Salvatore Patanè, il presidente della commissione parrocchiale Beni culturali della matrice Antonio Arena; il maestro di arte di riproduzione archeologica, Ros Munnì.
Un buon risultato didattico per un indirizzo che è sorto, al “Rapisardi”, soltanto lo scorso anno, ed ha visto la partecipazione, da parte degli allievi a numerose mostre, concorsi come “Una cartolina per Paternò” con la scuola vincitrice, e visite per le esposizioni a Palazzo della Cultura di Catania e non ultimo, il 20 giungo, la partenza per Venezia dove assisteranno alla Biennale di Architettura e osserveranno il patrimonio artistico della Serenissima.

Hashtags #egidio pagano #in evidenza #liceo artistico #Maria Rosa Squadrito #oggetti sacri #Paternò #rapisardi #restauro