I Cinque stelle esprimeranno in Consiglio comunale le proprie valutazioni 

Il Movimento 5 Stelle di Paternò interviene sulla composizione della nuova giunta comunale presieduta dal sindaco Nino Naso (determina n.11 del 26/06/2017), che da ieri è nel pieno delle funzioni col giuramento dei due rimanenti componenti. A tal proposito il M5S sottolinea che la nomina degli assessori è avvenuta non rispettando la legge sulla parità di genere, e precisamente nella parte “per le giunte dei Comuni con popolazione superiore ai 3.000 abitanti” in cui recita: “nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40%“.
«In sede di Consiglio Comunale – affermano i portavoce M5S Marco Gresta, Martina Ardizzone e Claudia Flammia – daremo la nostra valutazione in merito alla questione chiedendo lumi al sindaco Naso. Il rispetto della presenza, nel nostro caso, del genere femminile nella giunta è un principio garantito dalla Costituzione e può essere derogato solo per garantire la continuità dello svolgimento delle funzioni politiche, quando l’impossibilità di assicurare la presenza dei due generi sia adeguatamente provata tramite un’accurata e approfondita istruttoria e una valida motivazione come ribadito dalla V Sezione del Consiglio di Stato con la sentenza 406/2016. Qualora non verrà fornita un’adeguata motivazione – concludono i pentastellati – esterneremo le nostre perplessità agli uffici preposti della Regione Siciliana».

Hashtags #assessori #giunta comunale #in evidenza #m5s #nino naso #Paternò #replica