L’esposizione di Villa Moncada torna ad essere una occasione per mostrare i prodotti locali, come era un tempo

Ritorno alle origini per la “Fiera di Settembre” di Paternò, la prima sotto la sindacatura Naso. Un evento che, così come nelle intenzioni del primo cittadino, punta sulle tipicità locali: artigianato, gastronomia, beni culturali. Il taglio del nastro inaugurale da parte del sindaco è avvenuto, a Villa Moncada, pochi minuti dopo le 19:30 di ieri, venerdì 15, sul sottofondo delle trombe e dei tamburi del gruppo sbandieratori “Antica Ibla Maior” di Paternò. Accanto a Nino Naso la giunta al completo, il presidente del Consiglio comunale Filippo Sambataro, la presidente della Pro Loco Salvina Sambataro e i mister e le miss del concorso di bellezza. Poi, per il sindaco, il giro per gli stand immerso in un vero e proprio bagno di folla, sino alla fontana del giardino, riattivata per l’occasione e nuovamente abitata dalle papere. Ad allestire la fiera, a costo zero per il comune, è stata l’impresa Etna Eventi Management.
«La Fiera di Settembre ritorna alle sue origini – dichiara a Yvii24 il sindaco Nino Naso – come fiera dei prodotti agricoli e locali. Non è un evento di vendita di merci, ma di promozione delle nostre tipicità. Inoltre ridiamo al Giardino Moncada e alla città la fontana della villa, con le papere così come si presentava nel passato».

Hashtags #fiera settembre #fontana #in evidenza #inaugurazione #nino naso #papere #Paternò #sindaco #villa moncada