Entro la fine di agosto potrebbero concludersi i lavori alla Don MIlani IV circolo, per consentire il normale avvio delle attività didattiche

Proficuo incontro, a Paternò, nella stanza del sindaco, fra il primo cittadino Nino Naso e i dirigenti scolastici delle scuole paternesi del primo ciclo d’istruzione. Presenti gli assessori Maiolino, Mannino e Pennisi, nonché gli esperti e funzionari Natale Saccone, Elena Teghini e  Salvo Girianni. Naso ha ascoltato i problemi e i punti di criticità emersi man mano dalla voce dei dirigenti scolastici che hanno esposto svariati bisogni di diversa entità: dalla caldaia da sistemare ad interventi in favore di alcune aule; è stata segnalata la necessità dei rilevatori di fumo, dei vigili urbani per la sorveglianza all’uscita di scuola. Manca la linea telefonica in alcuni istituti e dunque il collegamento Internet che permetterebbe l’attivazione del registro elettronico.
La dirigente del I Circolo didattico, Ornella Peri, ha lamentato la mancanza, in passato, di collaborazione con l’Ente comunale. Situazione particolarmente problematica, e ben nota, quella ribadita oggi dal dirigente Santagati dell’Istituto Don Milani–IV Circolo che necessita di interventi con carattere di urgenza e dove  ben 21 classi hanno dovuto trovare alloggio provvisorio presso altre scuole.

Il dirigente ha ricevuto 50 nulla osta in uscita per iscrizioni in altre scuole e in totale si contano ben due classi in meno. La scuola media è penalizzata e soffre, l’indirizzo musicale utilizza addirittura la presidenza per le attività laboratoriali.
La dirigente della “G.B. Nicolosi”, Giuseppa Morsellino, si dichiara fiduciosa nel rapporto di reciproca e fiduciosa collaborazione e sottolinea le problematiche arrecate nel plesso di via Libertà dai frequenti furti (l’ultimo la scorsa domenica), chiede inoltre  una mano sul fronte del vandalismo.
L’ingegnere Saccone, consulente  della Sicurezza in ambito scolastico, che ha commentato con parole di fiducia l’incontro indetto dal sindaco Naso, ha poi evidenziato come entro il 31 dicembre gli istituti scolastici debbano aver raggiunto livelli standard relativamente a parametri di vitale importanza, quali la prevenzione  in caso di incendio, la vulnerabilità sismica degli edifici  e le  planimetrie  degli spazi scolastici che  hanno lo scopo di regolare il numero di alunni che la struttura può contenere, ciò in ottemperanza ad una direttiva che viene dettata direttamente dall’Amministrazione.

L’incontro sul IV circolo

E in merito alla situazione all’ex IV circolo, descritta dal dirigente scolasti, è stato sottoscritto all’interno dello stesso Palazzo di città il verbale di consegna di inizio lavori per il plesso che verrà ristrutturato entro la fine da agosto per consentire il regolare avvio dell’anno scolastico.
Il progetto prevede nello specifico un lavoro di riqualificazione dell’impianto elettrico e i lavori di finitura in un’ala dell’edificio che renderà disponibili all’utilizzo 10 classi e la palestra. Inoltre è prevista la sistemazione di alcune stanze destinate ad uffici e che erano state prese di mira dai recenti atti vandalici. Al momento le aule non agibili dell’edificio sono 21. Per l’immediato futuro si predisporrà l’intervento successivo nell’ala rimanente e l’impegno sarà proteso a reperire i fondi per restituire agli alunni l’intera struttura scolastica.
Soddisfatto il vicesindaco Ignazio Mannino: «Quella dell’ex IV Circolo, è una problematica che va trattata con carattere d’urgenza. Stiamo mettendo in campo tutto ciò che è in nostro potere, tutti  gli elementi  per risolvere la problematica prima dell’avvio delle attività scolastiche».

Hashtags #dirigenti scolastici #ezio mannino #in evidenza #incontro #iv circolo #lavori #nino naso #Paternò #quarto circolo #scuole #sindaco