Scarsa partecipazione: insieme al sindaco la famiglia di Russo e parenti e amici

Si è svolta ieri mattina (29 agosto) a Paternò, in piazza Umberto, la manifestazione “Contro ogni forma di violenza” promossa dall’amministrazione comunale in sostegno di Salvatore Russo, il paternese accusato di un duplice omicidio a Ucria (nel messinese), e del ferimento di una terza persona, il giorno di Ferragosto.

Secondo la ricostruzione dei fatti, sin qui disponibile (l’indagine continua), Russo avrebbe reagito ad una spedizione punitiva da parte delle vittime, strappando di mano la pistola a chi voleva aggredirlo e facendo fuoco, lasciando sul selciato i corpi senza vita di Antonino e Fabrizio Contiguglia, zio e nipote, e ferendo un terzo parente.

Scarsa la partecipazione dei paternesi alla manifestazione: qualche decina di persone in tutto. In testa il sindaco Nino Naso e la famiglia Russo, moglie, figli, madre e altri parenti. La moglie di salvatore Rosso, Selene, ha dichiarato: «L’unico pensiero di mio marito è stato per la sua famiglia». Per il sindaco Nino Naso: «Una famiglia in un momento così non va lasciata sola».
Salvatore Russo, nel 2017 è stato candidato alle Comunali in una lista a sostegno proprio dell’attuale primo cittadino Nino Naso.

Hashtags #manifestazione #nino naso #salvatore russo #ucria #Ultime notizie