Un’iniziativa per comprendere come usare i rifiuti da quelli pericolosi a quelli riciclabili, è stata presentata oggi dalle “Mamme in comune” in una scuola media paternese

Le “Mamme in comune”, di Paternò sempre in prima linea sulla questione educazione ambientale, anche quest’anno per la “Settimana dei rifiuti europea” e per la terza edizione dell’Ecoconference, hanno organizzato una serie di iniziative volte alla sensibilizzazione sulla gestione e lo smaltimento dei rifiuti pericolosi. Hanno iniziato dal coinvolgimento delle scolaresche paternesi, ma anche dei cittadini attraverso un lavoro di informazione sui farmaci scaduti e su come sia opportuno conferirli, con l’ausilio delle farmacie locali che aderiranno alla loro iniziativa di divulgazione.

Il fitto calendario stilato da queste instancabili mamme ha preso avvio già da qualche giorno, ma oggi sono state all’istituto comprensivo “G. B. Nicolosi” di zona Scala vecchia” a Paternò, per spiegare come in contenitori creati o meglio riciclati dai ragazzi stessi verranno conferiti pile esauste, cellulari e batterie guaste, e oggetti elettrici ed elettronici. Importante è la data del 24 novembre perché i rifiuti verranno portati all’isola ecologica cittadina e verrà premiata la scuola che ha raccolto in maniera corretta più rifiuti, la cerimonia di premiazione si svolgerà a dicembre nell’ambito dell’iniziativa Ecoconference.

Hashtags #g.b. nicolosi #in evidenza #mamme in comune #Paternò #raccolta differenziata #rifiuti #scuola #Settimana dei rifiuti europea