Clicca per ingrandire la foto

Ancora un successo nella categoria cittadini nell’ambito della “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti”

A vincere sono state ancora loro: le “Mamme in Comune” di Paternò. Con le loro azioni per preservare l’ambiente hanno sbaragliato tutti e conquistato il podio delle prime classificate per la categoria cittadini, nella IX edizione della cerimonia di premiazione del concorso “La Settimana europea per la riduzione dei rifiuti”. Le pratiche positive inerenti un corretto utilizzo dei rifiuti si sono svolte, per tutti i paesi europei, dal 18 al 26 novembre del 2017. La premiazione si è invece svolta a Catania, lo scorso week-end, alle Ciminiere, ed ha visto tra gli altri la partecipazione dell’assessore regionale all’Ambiente Alberto Pierobon e del presidente di Legambiente Stefano Ciafani.

L’emozione questa volta, per queste invincibili mamme paternesi, si è raddoppiata considerando che il premio lo hanno potuto ricevere sostenute dalla vicinanza delle loro famiglie, nella loro provincia, come ha raccontato ad YVII 24 la presidente Nerina Palazzolo: «Un’emozione forte perché quest’anno eravamo tutte insieme, abbiamo condiviso questo momento con le nostre famiglie, che comunque dietro di noi lavorano anche perché essendo noi impegnate tantissimo, è normale che se non avessimo il loro sostegno non riusciremmo a portare avanti i nostri progetti. Siamo soddisfatte – ha continuato Palazzolo – perché quando realizziamo un progetto o un’azione noi pensiamo semplicemente al messaggio che vogliamo dare ai ragazzi, seguiamo i temi, le linee guida che ci offre la settimana per la riduzione dei rifiuti come quest’anno era la seconda vita delle cose, però pensiamo più al messaggio che vogliamo trasmettere. Se poi riceviamo un riconoscimento come questo significa che è stato compreso e speriamo possa essere messo in pratica».

Idee che non temono confronti, ma non è la gara in sé a muovere queste guerriere bensì la voglia di trasmettere un messaggio positivo di preservazione dell’ambiente. Sarà stato anche questo ad indurre la giuria europea a premiare queste signore, unita alla loro capacità di coinvolgere più attori nel processo di riutilizzo del rifiuto, dalle scolaresche alle aziende, dai funzionari agli amministratori municipali, con il progetto “Banchetto del Riuso”. Dunque, dopo i successi degli anni precedenti dove hanno conquistato Bruxelles e Roma, anche quest’anno si sono distinte, e l’idea del riuso, figlia in ogni caso del progetto dello scorso anno “Lascia qui il tuo imballo” e di “Differenziamoci” si è mostrata vincente.

Cinque le categorie in concorso per la Serr: della categoria pubbliche amministrazioni con l’azione “Sicilia Rigenera” ha vinto l’Ufficio speciale raccolta differenziata; della categoria imprese a vincere è stato il progetto “Riuso eco-solidale” della BNL gruppo BNL Paribas; della categoria associazioni il progetto “Usa e riusa la borsa” della WWF Napoli e Rete Zero Waste; per la categoria scuole il progetto “I Mercalli verso la differenziata… ed oltre: Buste/ Cestino” del liceo Mercalli di Napoli e per la categoria cittadini il progetto o l’azione del “Banchetto del Riuso” delle “Mamme in Comune”.
Ma loro, le “Mamme in Comune” sono instancabili e neanche il tempo d’incassare questa vittoria, l’ennesima, che sono nuovamente al lavoro. L’ultimo progetto è quello di contribuire alla Settimane verde o Green Week voluta dal comune di Paternò, con un’iniziativa che verrà ospitata a Palazzo Alessi. Insomma, un fervore davvero encomiabile che auspichiamo possa trovare emulatori, soprattutto nei più giovani.

Hashtags #Catania #in evidenza #mamme in comune #Paternò #premio #settimana europea riduzione rifiuti #vincitrici