Nota della compagine consiliare che sostiene il primo cittadino, che ribatte alle accuse delle minoranze

Replica della Lista “Nino Naso sindaco”, che in Consiglio comunale a Paternò conta su cinque consiglieri, alle opposizioni che sulla recente delibera consiliare che innalza l’addizionale Irpef dallo 0,5 allo 0,8% è andata all’attacco del sindaco ricordando come questi sia stato negli anni scorsi paladino pro diminuzione della stessa aliquota (rileggi l’articolo). In una nota firmata dai consiglieri Giuseppe Gentile, Salvatore Tomasello, Luca Zingale, Giovanni Giangreco, Consolato Paternò,  si legge: «La vicenda dell’addizionale Irpef non è altro che un vero e proprio specchietto per le allodole, creato appositamente dall’opposizione attraverso un atto irresponsabile, che non ha tenuto nella giusta considerazione i pareri contrari tecnici del collegio dei revisori contabili e degli uffici competenti al solo scopo di mettere in difficoltà l’ente, illudendo i cittadini di una possibile riduzione dell’aliquota. In verità – proseguono i cinque consiglieri – in Consiglio comunale questa maggioranza non ha aumentato l’addizionale Irpef, ma ha scelto responsabilmente di promuovere i riequilibri di bilancio, scongiurando un possibile dissesto finanziario che avrebbe portato non solo l’aumento dell’aliquota dell’addizionale Irpef, ma anche causato l’insediamento di un commissario che avrebbe aumentato tutte le tassazioni al massimo».

Hashtags #addizionale irpef #nino naso #sindaco #Ultime notizie