Cala il sipario, a Catania, sulla Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Nel corso dell’iniziativa è stato anche consegnato all’associazione un locale del nosocomio paternese “Santissimo Salvatore”

Conclusione, domenica, a Catania, in piazza Giovanni Verga, dell’edizione 2016 (la quindicesima) della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. I volontari Lilt hanno allestito uno stand nell’ambito del “Mercato Campagna Amica”, nel quale sono stati offerti a quanti hanno aderito o rinnovato l’adesione all’associazione, una bottiglia di olio extravergine di oliva, simbolo della prevenzione, un pacco di taralli pugliesi e il ricettario della salute curato per la Lilt dallo chef Heinz Beck.
I volontari della Lilt hanno spiegato a quanti si sono avvicinati al banchetto, che la prevenzione basata su una corretta alimentazione, su uno stile di vita sano che mette al bando il fumo da sigaretta, sull’attività fisica costante e sulle periodiche visite di controllo, siano il vero antidoto contro l’insorgenza di patologie tumorali.

Il banchetto Lilt in piazza Verga a Catania
Il banchetto Lilt in piazza Verga a Catania

Madrina dell’iniziativa, anche per il 2016, la cantante Anna Tatangelo, convinta sostenitrice delle attività della Lilt e di uno stile di vita basato sulla prevenzione.
La Settimana 2016, si è aperta a Catania con “Fai un tuffo nella prevenzione”, lezione di acquagym presso la “Città dello sport”, con la Vicepresidente della Lilt, Dott.ssa Aurora Scalisi, che ha parlato di prevenzione soprattutto in ordine ai melanomi. Giovedì 17, a Sant’Alfio, il Presidente Lilt Catania, Dott. Carlo Romano, ed il sindaco del comune pedemontano, Giuseppe Maria Nicotra, hanno firmato una convenzione che consentirà a tutti i cittadini del piccolo centro etneo e a tutti i dipendenti comunali, di partecipare al programma di visite di prevenzione allestite dalla Lega tumori durante l’anno.

Venerdì 18, a Paternò, il Presidente Romano ha ricevuto dal Direttore generale dell’Asp di Catania, Giuseppe Giammanco, un locale dell’ospedale “Santissimo Salvatore” che verrà utilizzato per le visite di indirizzo oncologico.
Il Presidente della Lilt etnea al microfono di Yvii24 parla della consegna del locale del presidio paternese: «Abbiamo accolto la richiesta dei cittadini per svolgere attività di indirizzo oncologico che si svolgeranno in accordo con l’Azienda Sanitaria Provinciale».

Hashtags #LILT #ospedale #Paternò #prevenzione #visite oncologiche