Nota a firma di Lorenzo Arcoria, che contesta l’allocazione dei ripetitori sul maniero

Il “Movimento Consumatori Utenti” di Paternò contesta l’allocazione di antenne e ripetitori sul tetto del castello normanno. In particolare, in una nota a firma del responsabile dei rapporti con la pubblica amministrazione, Lorenzo Arcoria, il movimento scrive: «Coerente con gli scopi che persegue a tutela dei diritti dei cittadini, consumatori e utenti in tutte le materie regolate dal Codice del consumo e dalla legislazione nazionale e comunitaria, tra questi quello di vigilare  sulla tutela e la valorizzazione del paesaggio, dei beni culturali, architettonici e d’ interesse artistico, il “Movimento Consumatori Utenti” contesta l’allocazione di antenne e ripetitori installati sulla parte sommitale del Castello Normanno di Paternò, violando di fatto la tutela dei beni storici e culturali. 

Per quanto su esposto – prosegue la nota – invita il comune a far rimuovere le antenne e i ripetitori installati sulla  terrazza del castello normanno entro giorni quindici dalla ricezione della suddetta comunicazione, trascorsa tale scadenza a tutela  della salvaguardia storica e culturale del  bene monumentale, si  procederà a segnalare l’abuso alla Sovrintendenza ai Beni Culturali. Si sono già chieste – chiude Mcu – indicazioni all’avvocato Nunzio Andrea Russo per intraprendere se necessario azione giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #antenne #castello normanno #in evidenza #movimento consumatori e utenti #no #Paternò #ripetitori