Al Trofeo “Pellicone” di Catania, il team paternese conquista diversi podi

È la capacità e la voglia irrefrenabile di mettersi in gioco, superando i propri limiti, la caratteristica principale del campione, che non dà nulla per assodato. Con questo spirito gli atleti del “Team Karate Nuccio Borzì” di Paternò, hanno partecipato ad un’altra importante competizione agonistica incassando un grande successo, l’ennesimo, addirittura nell’anno in corso, aumentando così il già ricco medagliere.

Molto di questo successo lo si deve al coach del gruppo, che ha preso parte alla due giorni del “Trofeo Pellicone” a Catania, Giuseppe Borzì come evidenziato dallo stesso titolare della palestra il maestro Nuccio Borzì: «È stata una gara ricca di primi posti, soprattutto giunti dai master (over 35). Anche se tutta la squadra ha mostrato un’ottima preparazione atletica». Lusinghiero è stato, infatti, nel complesso, il risultato della società che si è classificata quarta, ad un punto dalla terza. Il coach, Giuseppe Borzì, è stato all’altezza della situazione, spronando in maniera efficace i partecipanti del team al Trofeo, non soltanto nel corso degli allenamenti, ma anche in sede di gara. «L’organizzazione della stessa – ha precisato il maestro Borzì – da parte della Federazione, è stata davvero buona, un elemento, questo, che contribuisce a creare un clima favorevole affinché tutto possa svolgersi con la giusta atmosfera».

Il concorso di arti marziali è stato ospitato al Palaghiaccio, in viale Presidente Kennedy a Catania. Il tradizionale Open di Sicilia, “Trofeo Giuseppe Pellicone”, premio intitolato al presidente onorario della FIJLKAM nazionale, giunto alla 13° edizione, quest’anno ha visto la partecipazione di ben 700 atleti rappresentanti 135 società italiane. Ha assunto un tenore internazionale la gara, dal momento in cui sul tatami si sono confrontati anche atleti cambogiani e francesi, rinfoltendo il numero degli atleti provenienti da tutta la Penisola, a rendere ancora più spettacolare le dimostrazioni sportive, alla presenza dei vertici della FIJLKAM italiana. Presenti tra gli altri: il vicepresidente nazionale Sergio Donati; il presidente regionale Salvatore Livigni; il vicepresidente del settore karate e organizzatore dell’evento Giovanni Mallia e il responsabile organizzativo, il commissario arbitri regionale, Gaetano Farinetti.

In questa prestigiosa cornice si sono confrontati, in gare di Kata e kumite, gli atleti del team Borzì di Paternò conquistando nelle rispettive categorie i seguenti posti nel podio: Andrea Sava, primo classificato nella categoria Master; Andrea Vendura, secondo classificato, nella categoria Senior; Giuseppe Epifanio Schillaci, primo classificato, categoria Master; Calogero Narzisi, quinto classificato, categoria Senior; Angelo Pio Aurelio Santangelo, quinto classificato, categoria Junior; Santi Alessandro Distefano, primo classificato, categoria Under 21; Francesco Agatino Di Marco, terzo classificato categoria Master; Francesca Clara Sanfilippo, terza classificata, categoria Cadetti; Marianna Mannino, terza classificata, categoria Junior; Orazio Cifalinò, quinto classificato, categoria Senior; Salvo Bonvegna, primo classificato, categoria Master. Solo lo scorso 4 agosto, agli European Master Games di Torino, il team karate Nuccio Borzì, con Giuseppe Schillaci, ha conquistato il primo posto sul podio.

Hashtags #karate #Paternò #team karate Borzì