Domani l’esame autoptico sui corpi di Cinzia Palumbo e sull’omicida, Gianfranco Fallica

Proseguono senza soste le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Paternò, che si avvale della collaborazione del Nucleo operativo del Comando provinciale, sul triplice omicidio, con suicidio finale, di via della Libertà a Paternò. Da quanto accertato sino ad ora, sarebbe stato il 34enne consulente finanziario Gianfranco Fallica, ad avere ucciso – probabilmente nella notte fra venerdì e sabato – con una calibro 22 che deteneva legalmente, la moglie Cinzia Palumbo e i due figlioletti Daniele di 6 anni, e Gabriele di 4, per poi rivolgere l’arma contro di sé e mettere fine anche alla sua vita.

Quella di oggi è stata la giornata dell’autopsia sui corpicini dei piccoli Daniele e Gabriele, eseguita dal medico legale Giuseppe Ragazzi nella sala mortuaria dell’ospedale “Vittorio Emanuele” di Catania. Domani, invece, verrà eseguito l’esame autoptico sui corpi di Cinzia Palumbo e Gianfranco Fallica, su cui ieri è già stato eseguito lo stub (l’esame scientifico che accerta l’utilizzo recente di armi) per stabilire chi abbia utilizzato la pistola.

I funerali, stando a quanto si apprende a Paternò, dovrebbero essere celebrati fra giovedì e venerdì, dopo la restituzione delle salme ai familiari. I parenti di Cinzia Palumbo, hanno deciso un rito funebre separato: alla mamma e ai figlioletti l’ultimo saluto verrà dato insieme. Per Gianfranco Fallica, dunque, esequie lontane da quella famiglia che ha deciso di sterminare, per il momento senza un perché definitivo. E a Paternò, ancora sotto choc, tutti si chiedono perché. Al momento solo ipotesi: nessuna di queste riesce a spiegare l’ìnfinito orrore di via della Libertà.

Hashtags #gianfranco fallica #in evidenza #omicidio #Paternò #suicidio #via libertà