La minoranza vuol riaccendere la luce sulla chiusura e sul silenzioso, ma progressivo, smembramento del “Santissimo Salvatore”

Giunge questa mattina alla nostra redazione la nota a firma dei gruppi politici paternesi “Anthony Distefano – Rialzati Paternò”, “Forza Italia” e “Paternò 2.0” incentrata sull’annosa questione della chiusura dell’Ospedale Santissimo Salvatore e del suo progressivo smembramento.

Quanto silenzio sull’ospedale di Paternò

Quella del rilancio dell’ospedale “Santissimo Salvatore” di Paternò resta una battaglia urgente sulla quale il silenzio di questi mesi diventa l’arma migliore a favore di chi ne vuole lo smantellamento. Nonostante le frasi istituzionali rassicuranti e di circostanza, stiamo assistendo allo svuota-mento dei servizi dal Laboratorio analisi (un fatto gravissimo per quella che era una colonna portante del nosocomio) e da voci di corridoio che non lasciano presagire nulla di buono sul versante di altri reparti.

Va riportato al centro del dibattito il “capitolo ospedale” che in tanti vorrebbero chiudere scrivendone la parola fine.
Occorre un monitoraggio quotidiano chiedendo interventi di rilancio e non panni caldi che fanno solo da palliativo. Le passerelle non ammaliano più nessuno. Di recente, il Comitato “Salviamo l’ospedale di Paternò” si è visto archiviare la denuncia nella quale veniva evidenziato un dato oggettivo ed indiscutibile: che i numeri trasferiti al Ministero relativi agli accessi al Pronto soccorso fossero in chiarissimo difetto.

Insomma, il nosocomio paternese non deve avere santi in paradiso. L’invito al Comitato è di andare avanti così come ha fatto in questi anni. Da parte nostra, nei prossimi giorni chiederemo un incontro con i vertici dell’Asp catanese. La città va informata su quanto sta accadendo. Alla politica locale e regionale il dovere di dare risposte.

Anthony Distefano – Rialzati Paternò
Forza Italia
Paternò 2.0

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Anthony Distefano - Rialzati Paternò #Forza Italia e Paternò 2.0 #in evidenza #ospedale #Paternò #santissimo salvatore