«L’accordo con la Fin da rivedere in merito alle spese gestionali e di utenze»

Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Paternò ha presentato un’interrogazione in Consiglio comunale sulla imminente scadenza della convenzione per la gestione della Piscina Comunale “Giovanni Paolo II”, sollecitando l’amministrazione comunale a garantire la continuità del servizio gravando meno sulle casse comunali.
«A fine agosto scadrà la convenzione attuale stipulata con la Federazione Italiana Nuoto (Fin) per la gestione dell’impianto della Piscina Comunale – si legge in una nota firmata dai consiglieri Martina Ardizzone, Claudia Flammia e Marco Gresta – e le alternative da perseguire per il prossimo affidamento gestionale dell’impianto sono quelle di aprire un bando di gara o procedere con l’affidamento diretto alla stessa federazione. La prima opzione escluderebbe a priori la partecipazione della Fin che in questi anni ha dimostrato di essere un valore aggiunto per la struttura stessa. Fermo restando che l’accordo vada rivisto soprattutto in merito alle spese gestionali e di utenze – concludono i consiglieri comunali – abbiamo ritenuto opportuno interrogare la giunta comunale per sapere se abbia già preso una decisione concernente la nuova gestione dell’impianto, evidenziando che un eventuale ritardo della stipula di un nuovo contratto rischierebbe di provocare disagi alle attività sportive e di fruizione della struttura».

Gruppo consiliare
Movimento 5 Stelle
Paternò

Hashtags #in evidenza #interrogazione #movimento 5 stelle #Paternò #piscina