I Carabinieri scovano la pistola in un garage adibito a carrozzeria

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò hanno arrestato in flagranza di reato il 41enne paternese Massimo Privitera per detenzione illecita di arma clandestina e detenzione illegale di armi e munizioni. Nel corso di un servizio finalizzato a prevenire e reprimere i reati in materia di armi i militari hanno proceduto ad una perquisizione presso il domicilio del Privitera, dove hanno rinvenuto all’interno del garage adibito a sede della propria autocarrozzeria, una pistola calibro 7,65 perfettamente funzionate con marca, modello e matricola abrasi. L’arma potrebbe essere quella utilizzata nell’atto intimidatorio avvenuto lo scorso 12 luglio in Viale Italia a Paternò. L’analisi balistica che sarà disposta presso il R.I.S. di Messina chiarirà tale ipotesi investigativa. Il reo è stato posto ai domiciliari in attesa della direttissima come disposto dall’A.G.

Hashtags #arma #carrozziere #corso del popolo #in evidenza #Massimo Privitera #Paternò #pistola #sequestro #sparatoria