Le esequie saranno celebrate in forma separata nelle chiese dello Spirito Santo e di Santa Barbara

Una comunità ancora turbava, quella paternese, dopo l’efferato pluriomicidio (e suicidio) di via della Libertà dove sono stati uccisi, probabilmente per mano di Gianfranco Fallica, la moglie Cinzia Palumbo e i suoi due figlioletti. Secondo alcune indiscrezioni emerse nelle ultime ore dall’esame autoptico effettuato sui corpi dei piccoli, da parte del medico legale Giuseppe Ragazzi, sembrerebbe che i colpi di pistola siano stati esplosi a distanza ravvicinata dal capo dei piccoli Daniele e Gabriele. Due colpi per il figlio maggiore uno per quello minore. Nella giornata di oggi, le autopsie sui corpi dei due adulti.

Ufficializzata anche la data delle esequie che saranno celebrati in orari e luoghi separati. Per Gianfranco Fallica, l’estremo saluto inizialmente previsto per venerdì mattina, è stato spostato a sabato ore 15:30 all’interno della chiesa dello Spirito Santo. Il rinvio delle esequie sarebbe riconducibile ad un ritardo nell’esame autoptico che si sarebbe dovuto svolgere nel pomeriggio di mercoledì.

Confermati per le 15:30 di venerdì, i funerali per Cinzia Palumbo e i piccoli Daniele e Gabriele all’interno della chiesa di Santa Barbara. Il primo cittadino Nino Naso ha proclamato oggi il lutto cittadino per la giornata di venerdì attraverso il quale ordina l’esposizione della bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali e invita cittadini e associazioni ad esprimere in forme autonome, la propria partecipazione al lutto, nonché ad osservare alle ore 12.00 un minuto di silenzio negli uffici comunali e nelle scuole.

Hashtags #in evidenza #omicidio #Paternò #suicidio #via della libertà