All’iniziativa ha aderito il comitato spontaneo “Mamme in Comune”, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura. Una delegazione andrà a Bruxelles per la premiazione

Differenziamoci 2015“, il progetto realizzato a Paternò dal comitato spontaneo “Mamme in Comune“, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e la Dusty, è giunto fra le iniziative finaliste, selezionate a livello europeo, per partecipare al concorso che nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR). Differenziamoci 2015 è giunto all’atto finale per la categoria riservata ai progetti realizzati da privati cittadini. Una novantina i progetti candidati in ambito europeo, e di questi hanno avuto accesso alla fase finale, tre per ogni categoria (Pubbliche Amministrazioni, Ong, Commerciale, Istituti di istruzione, Privati Cittadini, Altri).
Il prossimo 11 maggio il comitato spontaneo, a cui aderiscono tante mamme paternesi, andrà a Bruxelles insieme ad una delegazione del Comune di Paternò, per la cerimonia che vedrà la proclamazione dei vincitori. Intanto, il 21 aprile le “Mamme in Comune” saranno a Roma per la premiazione dei finalisti a livello nazionale. La giuria che dovrà valutare i progetti della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è composta da personalità di primo piano che operano nel settore ambientale, nonché da professionisti nell’ambito dello smaltimento dei rifiuti.
Grande la soddisfazione della presidente di Mamme in Comune, Nerina Palazzolo che dichiara a Yvii24: «Già nello scorso mese di Novembre il Coordinamento italiano ci aveva comunicato che il nostro progetto ‘Differenziamoci 2015’ era stato inserito tra quelli che che avrebbero partecipato al concorso Europeo. Non potevamo però immaginare, e per noi è stata una enorme sorpresa, che saremmo addirittura arrivati tra i finalisti! Tutto ciò ci riempie di orgoglio e ci fa capire che la strada che abbiamo intrapreso noi mamme era quella giusta».

Il progetto delle “Mamme in Comune”, allestito in collaborazione con l’amministrazione comunale e con l’impresa Dusty, ha puntato a sensibilizzare, tramite diverse iniziative, la popolazione di Paternò, con particolar riguardo ai giovani, sull’importanza della riduzione dei rifiuti solidi urbani, ponendosi come obiettivo quello della salvaguardia dell’ambiente per consegnare un mondo migliore alle generazioni future, soprattutto con un minor quantitativo di rifiuti. Tra gli eventi organizzati, nel corso del 2015, vi è stata la predisposizione di isole ecologiche mobili dove i cittadini hanno potuto conferire i rifiuti differenziati, ma anche la riqualificazione, dopo opportuna pulizia, di aree della città, la realizzazione di manufatti artistici con l’utilizzo di materiale di scarto. A determinare la candidatura di “Differenziamoci” fra le iniziative più interessanti, è stato il progetto messo in atto nello scorso mese di novembre, che visto la visita degli studenti all’isola ecologica di Paternò e l’allestimento di un mercatino per il baratto di oggetti non più utilizzati.
«Siamo orgogliose per il successo del nostro progetto – continua Nerina Palazzolo – e ringraziamo tantissimo l’amministrazione comunale di Paternò, quindi il Sindaco Mauro Mangano e gli assessori Valentina Campisano e Salvatore Milicia, che hanno sempre creduto nella nostra campagna di sensibilizzazione ed educazione ambientale. È grazie al loro sostegno che siamo riusciti a portare avanti il progetto stesso. Ringrazio anche la Dusty, che ci ha accompagnato nelle varie attività svolte, ma soprattutto la nostra gratitudine va  ai veri protagonisti, cioè i nostri ragazzi e le scuole che hanno aderito alla Settimana Europea per la riduzione dei Rifuiti 2015 – conclude Palazzolo».

«Sono felice e orgogliosa del risultato straordinario che la Città di Paternò è riuscita ad ottenere, grazie all’impegno e alla grande passione di liberi cittadini ed in particolare delle nostre care Mamme in Comune – commenta l’assessore alla Cultura, Valentina Campisano. Sin dal primo anno, l’amministrazione ha collaborato attivamente per la buona riuscita dell’iniziativa e nel 2015, per la prima volta, è stata a pieno titolo inserita nell’ambito del più vasto progetto dell’Assessorato alla Cultura e Pubblica istruzione, che aspira a fare di Paternò una Città educativa. Tantissimi sono stati gli studenti coinvolti e il riconoscimento ottenuto a livello sia nazionale che europeo va soprattutto a loro, che sono i protagonisti assoluti di queste esperienze. Essere tra i primi tre finalisti in tutta Europa è già un ottimo risultato, inutile dire che speriamo nella vittoria. Intanto siamo già a lavoro per il Let’s Clean Up Europe, con tante belle iniziative che ancora una volta vedranno coinvolti i più giovani – conclude Campisano».
«I miei più sentiti complimenti alle Mamme in Comune – dichiara soddisfatto il sindaco, Mauro Mangano -. È anche grazie ad iniziative come Differenziamoci che nella nostra città continua a crescere la cultura del rispetto dell’ambiente e della gestione sostenibile dei rifiuti. Tra poche settimane il nuovo piano di intervento terrà conto di questo lavoro per proseguire, con azioni concrete, sul sentiero del recupero dei rifiuti solidi urbani – conclude il sindaco».

Hashtags #differenziamoci 2015 #Paternò #raccolta differenziata