Ignoti si sono introdotti nei giorni scorsi all’interno dello stadio, vandalizzando la struttura

«Oggi sono veramente arrabbiato». Con queste parole il primo cittadino di Paternò Nino Naso esordisce su Facebook a commento delle foto che ritraggono le strutture prefabbricate degli spogliatoi, dei custodi e degli arbitri dello stadio cittadino “Falcone-Borsellino” prive di porte esterne, trafugate da ignoti nei giorni scorsi. Il furto, probabilmente avvenuto tra il 14 ed il 15 agosto, arriva all’indomani dell’ottenimento della tanto agognata certificazione di agibilità ed alla vigilia dell’amichevole con il Catania di sabato prossimo. La constatazione del furto è avvenuta questa mattina all’apertura della struttura sportiva dopo il Ferragosto. Sul posto è giunta una pattuglia dei Carabinieri della locale compagnia per i rilievi del caso.

«Giorno 14 agosto otteniamo dopo tanti anni e con enormi sacrifici da parte di tutti, l’agibilità completa del Falcone-Borsellino, proprio a una vigilia importante come l’ incontro con il Catania Calcio, che avrà luogo sabato 18 agosto alle ore 20:30» continua il primo cittadino Nino Naso. «Considerato che questi materiali non sono utilizzabili, non viene difficile pensare che questi siano atti miserabili contro il lavoro, l’impegno, il buon governo. Noi andiamo avanti, non ci lasciamo intimidire!». Rimane ancora da quantificare il danno arrecato alla struttura.

Hashtags #calcio #carabinieri #furto #in evidenza #Paternò #stadio #vandali