Paternò, veduta – Di Normangreek di Wikipedia in italiano

Lo comunica il sindaco Nino Naso che ieri ha presieduto una riunione del C.O.C. e incontrato il clero

Sono tre i casi noti di Coronavirus a Paternò. Al primo già noto, se ne sono aggiunti altrei due. La notizia è stata comunicata dal sindaco Nino Naso in un post Facebool nel quale si legge: «Sono profondamente dispiaciuto. Comunico che nella giornata di oggi si sono registrati due nuovi casi di #coronavirus a Paternò. Il mio non è un invito ma un imperativo: RIMANETE A CASA! Auguro ai nostri due concittadini una pronta guarigione dal profondo del mio cuore».

E a Paternò, ieri pomerigigo si è riunito il Centro Operativo Comunale di Paternò al quinto piano del palazzo comunale alla presenza del sindaco Nino Naso e di tutte le posizioni facenti parte dello stesso C.O.C. È stato stabilito che continuerà l’attività di distribuzione di buoni spesa, la consegna di alimenti e di buoni farmacia a domicilio, il controllo del territorio anche attraverso l’utilizzo di droni. È garantita inoltre l’assistenza tecnico-scientifica da parte delle funzioni deputate del C.O.C..

Il sindaco ha dichiarato: «Si sta lavorando senza sosta per garantire il massimo ai nostri concittadini, lavorando insieme a tutte le forze sane della città, con la massima sinergia riconosciuta a tutti i livelli». Si è parlato anche di controllo del territorio, che continuerà da parte delle Forze dell’Ordine, della Polizia Municipale e delle forze di volontariato che segnaleranno violazioni delle disposizioni di sicurezza attualmente vigenti. Tolleranza zero nei confronti di chiunque.

Il sindaco, sempre ieri, ha incontrato alcuni rappresentanti del clero paternese ed in particolar modo, padre Francesco La Porta, responsabile della Fondazione “Michelangelo Virgillito”, Padre Nunzio Chirieleison della Caritas, e Padre Alessandro Ronsivalle, Vicario foraneo. È stato chiesto a padre Francesco La Porta, che rappresenta la “Fondazione Virgillito”, la disponibilità consistente in somme da destinare all’acquisto di aiuti in generi alimentari, trovando massima disponibilità.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #coronavirus #covid 19 #nino naso #Paternò #Ultime notizie