Multe e denunce il bilancio dell’attività dei militari

I militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò hanno effettuato un servizio per scongiurare il ripetersi di fatali incidenti stradali, soprattutto sulla statale 121, troppo spesso legati allo sconsiderato abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti durante la guida dei veicoli. I risultati ottenuti hanno portato alla denuncia di un 32enne il quale, nonostante ristretto agli arresti domiciliari, è stato rintracciato fuori dalla propria abitazione armato, tra l’altro, di un coltello di oltre 32 centimetri, nascosto sotto i vestiti al momento dell’ispezione, nonché del 22enne S.A. trovato, ancora una volta, alla guida del proprio veicolo senza aver mai conseguito la patente di guida.

Il controllo dei militari su una Citroen C3 ha inoltre consentito di verificare che i due occupanti, un 25enne e un uomo di 46 anni, erano entrambi gravati da una misura di prevenzione e che non avevano rispettato le prescrizioni loro imposte; inoltre, dentro l’autovettura i due avevano nascosto attrezzi per lo scasso ed una coppia di ricetrasmittenti.

Nello stesso contesto è stato denunciato un giovane trovato in possesso di sei dosi di marijuana, identificate 83 persone, controllati 57 veicoli ed elevate 44 contravvenzioni per violazioni alle norme del Codice della Strada, per un totale complessivo di 44.990,00 euro. Si è altresì proceduto al sequestro ed al fermo amministrativo di 17 veicoli, con ritiri di 7 patenti di guida e la decurtazione di 40 punti complessivi.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #carabinieri #controllo #Ultime notizie