L’assessore Mannino: «Nel capitolato d’appalto ereditato non è compreso  lo scerbamento»

Tornare nella propria città, dove magari si è cresciuti con una serenità che rimane nel cuore e trovare motivi di degrado, non è certo una bella sensazione! Eppure diversi cittadini costretti a vivere fuori per vari motivi, di ritorno a Paternò per le vacanze estive, lamentano l’incuria in cui versano alcuni siti, in particolare i due cimiteri.
A conferire a questi luoghi un aspetto disadorno e negletto è la presenza di arbusti spontanei infestanti, che si ergono come un manifesto di dichiarato abbandono. Questo quanto denunciano con rammarico a Yvii 24 alcuni paternesi in città per le ferie estive. A riprova di ciò già all’ingresso del cimitero Monumentale, nei due viali santa Barbara e san Pietro si possono notare come delle grandi e inestetiche siepi a invadere i percorsi per raggiungere i mausolei.

Abbiamo girato queste recriminazioni all’assessore alla Manutenzione, nonché vicesindaco, Ezio Mannino che ci ha spiegato il perché ci si trovi di fronte a questo stato di cose. «Lo scerbamento non è compreso nel capitolato d’appalto, non solo per i cimiteri ma manca per tutta la città. Questo capitolato – ha detto Mannino –  l’abbiamo ereditato. Non so come mai un’amministrazione abbia potuto eliminare dal piano economico questo servizio. Stiamo procedendo in emergenza con l’aiuto dei cittadini, delle associazioni e della ditta stessa che si occupa dei rifiuti nel nostro Comune, che è la Dusty, senza costi aggiuntivi al servizio di raccolta proprio per dare un servizio necessario, in alcuni casi. Infatti in questi giorni lo scerbamento è stato effettuato in Viale dei Platani, Corso del Popolo e Via Libertà. È chiaro che dobbiamo pianificare, infatti nella prossima gara, che si svolgerà a dicembre, sarà compreso il servizio e sicuramente a costi inferiori rispetto al passato».
Ereditata o meno la situazione è chiaro che va affrontata, anche perché come lo stesso assessore precisa: «È importante effettuare lo scerbamento per questioni di sicurezza, ma anche per motivi igienici e sanitari».

GALLERIA FOTOGRAFICA

Molti incendi possono deflagrare più facilmente con la presenza di queste sterpaglie; roghi, peraltro, sempre più frequenti quando il caldo è intenso. Da non sottovalutare anche l’eventuale problema igienico-sanitario: fra questi grovigli d’erbacce possono proliferare insetti nocivi.
Insomma un’attenzione in più su questo versante non dovrebbe mancare. L’assessore Mannino dichiara la disponibilità della Dusty ad aiutare nei casi più ardui, pare senza costi aggiuntivi, con questa modalità sono stati effettuati gli interventi in viale dei Platani, corso del Popolo e via Libertà. Nel quadro emergenziale non è escluso che altre arterie viarie possano essere interessate da questo tipo di pulizia.
Ciononostante la situazione dovrebbe mutare radicalmente a fine anno dopo la gara d’appalto, a quel punto il servizio di scerbamento di tutta la città, cimiteri compresi, verrà messa nero su bianco nel capitolato d’appalto. Intanto, aspettiamo che l’estate passi con i rischi che può contenere, in attesa di momenti migliori concernenti anche la sfera dei servizi municipali.

Hashtags #abbandono #cimiteri #degrado #erba #ezio mannino #igienico #Ignazio Mannino #in evidenza #incendi #Paternò #pericolo #rischio #sanitario #scerbamento #sterpaglie #sterpi