Al vaglio dei Carabinieri le immagini di videosorveglianza della zona, che potrebbero chiarire meglio la vicenda

Un gesto dai tratti ancora oscuri, il presunto tentato rapimento di un bambino di 5 anni avvenuto intorno alle 17:00 di ieri in via Baratta a Paternò. Al vaglio degli inquirenti della locale Compagnia dei Carabinieri il racconto della mamma (una 43enne paternese) che ha presentato una denuncia nel pomeriggio di ieri.  Secondo le prime sommarie ricostruzioni dell’accaduto sembrerebbe che un uomo sui cinquant’anni, che camminava a piedi, si sia avvicinato al bambino, toccando la sua mano, non si sa bene con quale intenzioni. La mamma, in preda al panico, avrebbe iniziato ad urlare attirando l’attenzione di un ex finanziere in pensione che si trovava all’interno di un negozio di ferramenta, il quale ha subito prestato aiuto alla signora mettendo il fuga il presunto rapitore. Sempre secondo alcuni, l’uomo sarebbe poi scappato a bordo di un’automobile parcheggiata poco distante. I Carabinieri stanno al momento vagliando anche le telecamere di videosorveglianza della zona, così da poter far luce definitivamente sulla vicenda spiacevole che ha interessato questa tranquilla famiglia paternese. Da stabilire, in particolare, le reali intenzioni dell’uomo e se effettivamente volesse rapire il bambino. Se il tutto venisse confermato dalle indagini, potrebbe scattare nei confronti dell’uomo una denuncia per tentato rapimento.

Hashtags #carabinieri #città #in evidenza #Paternò #rapimento #tentato #tentato rapimento #via baratta