Deteneva 19 chili di marijuana nel garage. Dopo il primo provvedimento di arresto domiciliare, il Tribunale ha disposto il trasferimento a piazza Lanza

Un paternese di 40 anni, Giorgio Grasso, agli arresti domiciliari dal 29 settembre scorso per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato trasferito nel carcere di Catania Piazza Lanza in seguito ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catania. Ad eseguire il provvedimento sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò.

 

Nel corso di una perquisizione domiciliare, i militari avevano scoperto in casa di Grasso 19 chili di “marijuana”, nascosti nel garage di casa. In quell’occasione il Tribunale aveva disposto la misura domiciliare, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli approfondimenti investigativi svolti dai militari di piazza della Regione hanno indotto il giudice ad inasprirne il regime detentivo con il trasferimento nella casa circondariale catanese.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #arresto #carabinieri #droga #in evidenza #Paternò